Il pesce persico

Il pesce persico è un pesce d’acqua dolce, noto anche come persico reale; la sua caratteristica consiste in un corpo tozza, ovalizzato e dal dorso arcuato. Delle sue due pinne dorsali, la prima dotata di spine e, dopo la testa, il corpo si ingobbisce, dando l’apparenza di uno scalino.

Il dorso del pesce persico ha un colore verdastro, spezzato da fasce verticali di colore scuro, che spesso assumono la forma di una Y; le pinne pettorali sono giallastre, mentre le altre sono rosso arancio. Il dorso, infine, è bianco. La taglia media di questo pesce è di circa 20 cm di lunghezza, anche se alcuni esemplari raggiungo i 60 cm.

Persico è titoli come nome comune. Questo nome comune è dato al pesce del genere, Perca. Percidae è il nome di famiglia dato per questo pesce da gioco. Queste specie si trovano in varie aree geografiche. All’interno del genere del posatoio, si verifica la riorganizzazione di 3 specie:

Il posatoio europeo

Il trespolo Balkhash

Il pesce persico giallo

In generale, i pesci sono molto buoni per mantenere la salute. Essendo ricco di proteine, svolge un ruolo vitale nella dieta completamente equilibrata. Chissà? Può anche svolgere il ruolo di costruzione muscolare come il Flexumgel (fare riferimento al sito importante per sapere in dettaglio su questo rimedio naturale) fa o come l’Artrovex che guarisce le articolazioni. Il persico è anche considerato un pesce sportivo perfetto. Si è anche scoperto che, è buono anche per il consumo. Questi pesci sono pescati in modo vario come pesca esca, pesca galleggiante e simili. La pesca a mosca di questi posatoi produce anche una buona pesca. Si osserva anche che essi eseguono il processo di deposizione delle uova nella stagione della primavera.

Il persico vive negli habitat lacustri (preferisce correnti più deboli rispetto a quelle dei fiumi) dell’Europa, dell’Asia, del Sudafrica e dell’Australia. É possibile trovarlo anche nel Mar Baltico, a causa della bassa salinità delle sue acque. La pesce del pesce persico, in Italia, è comune nei grandi laghi del nord, come Garda, Como, Iseo e Maggiore e in quelli laziali di Bracciano, Bolsena e Vico; le sue carni sono molte pregiate e in cucina la sua diffusione è prevalente, appunto, in Lombardia e nel Lazio.

Il pesce persico viene di solito gustato alla griglia o fritto, ma sono molto popolari anche le ricette per prepararlo al forno, impanato, o guarnito con capperi e olive. Molto buoni anche il risotto con filetti di pesce persico e le polpette.