Questa ricetta non ha un immagine

Questa ricetta non ha un immagine

Se hai preparato questa ricetta e vuoi pubblicare qui la tua foto premi il bottone invia fotografia.
Dopo averla visionata la pubblicheremo in questa ricetta inserendo il tuo nome come fotografo (se ce lo consenti).


La ricetta in breve

Difficoltà: Media

Cottura: 20 min

Preparazione: 30 min

Dosi per: 4 persone

Autore: Valerio

Ricetta vista: 1.493 volte

Ingredienti

  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 acciughe dissalate
  • 500g di funghi porcini
  • 8 tranci di pescatrice
  • Olio
  • Pepe bianco
  • Sale

Preparazione

Mondate i funghi eliminando la parte legnosa del gambo e passandoli con un panno umido pulitissimo. Non lavateli, tagliateli a fette spesse e teneteli da parte. Sbucciate l’ aglio e tritatelo molto sottile insieme alle acciughe private delle lische e al prezzemolo. Rosolate il trito in una casseruola con abbondante olio,unite i pesci e i funghi e fateli insaporire.

I funghi sono stati l’ingrediente principale per i cibi italiani per secoli.  Ancora oggi durante la stagione autunnale, un sacco di gente va in cerca di funghi nei boschi.  Anche i buongustai che non conoscono i funghi prendono l’aiuto dei cacciatori di funghi per evitare varietà velenose.  Questi utilizzati in molte forme diverse nel cibo italiano proprio dall’insalata ai sottaceti.  Questo articolo è una fantastica lettura sui tipi di funghi utilizzati nella cucina italiana. 

La varietà più importante e amata è il fungo di Ceaser che è stato amato dai re romani ed è anche il preferito della gente comune.  Quando consumato non appena pizzicando ha un sapore così dolce.  Il secondo nella lista è Chantarelle funghi che sembrano arancioni.  Ha un sapore naturale pepato che aggiunge al suo gusto.  La varietà utilizzata nei cibi fritti è chiamata porcini.  Pensava che gli italiani spesso lo usano nelle patatine fritte, questa varietà è anche raccolto e essiccato al sole.  I funghi Portobello sono molto facili da coltivare e ampiamente utilizzati nelle salse in Italia.  Alcune varietà sono commestibili quando le loro parti tossiche vengono rimosse e richiedono grande attenzione durante la cottura come i Chiodini.  Queste varietà sono cotte con erbe aromatiche e olio d’oliva per presentare una grande festa.  I funghi si trovano in tutto bene dal corso principale del cibo.  Ci sono sottili varietà marroni che vengono utilizzate alla rinfusa e vengono utilizzate nella pasta. Tornando alla ricetta dei funghi, stavamo discutendo.

Aggiungete il vino, salate leggermente, pepate e proseguite la cottura a fiamma media per 10 minuti circa. A metà cottura, girate le fette di pescatrice e mescolate delicatamente i funghi. Servite con una spolverizzata di prezzemolo fresco.