Mettere il pane grattato a fontana e riempire il centro della buca con le uova; aggiungere il parmigiano, una grattata di noce moscata, e sale.

Vuoi fare il pane di migliore qualità a casa? Questa è la sua risposta quando gli ho chiesto consigli per cuocere il pane da solo. Se sei sempre stato dipendente dal pane disponibile al supermercato, allora è il momento di provare le tue mani a cuocere il tuo pane. E vi assicuro che se lo fate a casa non vi guarderete mai indietro. 

Per cominciare, la cottura del pane può sembrare un compito faticoso. È necessario impastare, tirare, aspettare e cuocere e questo si sente scoraggiante per gli antipasti. Tuttavia, quando continui a fare questo diventerà la tua seconda natura. Si può facilmente padroneggiare il processo di creazione del pane. Quello di cui hai bisogno è spingerti e sederti e cuocerlo la prima volta. 

Se siete determinati a cuocere il vostro pane allora la prima cosa che dovete fare è leggere le istruzioni. Questo può sembrare ovvio. Tuttavia, la maggior parte di noi tende a ignorare le istruzioni o non leggerle in dettaglio. Non farlo. Invece seguire bene le istruzioni e leggere parola per parola. 

Gli ingredienti di base di cui hai bisogno per preparare il tuo pane sono lievito, farina, sale e acqua. Ma ciò che è necessario prestare attenzione è che se l’elenco degli ingredienti è essenziale non significa che si può prendere la produzione di pane per essere facile. Iniziare con le varietà di pane di base. Alla fine puoi padroneggiare quest’arte con il tempo e diventare più creativo con la creazione del pane. 



Amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’impasto una certa compattezza; intanto portare ad ebollizione il brodo.
Far riposare l’impasto almeno cinque minuti.

Passare l’impasto a pezzetti nello schiaccia patate a buchi grossi. (sarebbe meglio usare l’apposito attrezzo che consiste in un disco concavo con due maniglie da premere sui pezzi d’impasto ricavandone i passatelli) ricavare i passatelli.
Allinearli su un vassoio di carta. Non lasciarli cadere direttamente nel brodo bollente, è una sciocchezza che molti prescrivono.
Farli cuocere fino a quando affioreranno in superficie.

Nella zona di Reggio Emilia aggiungono anche scorza di limone grattuggiata, ma il sapore cambia decisamente.
Alcuni usano poco brodo per amalgamare meglio l’impasto, ma è meglio usare il criterio descritto: l’uovo indurisce l’impasto, il parmigiano lo rende morbido.

Ricetta descritta da Magnanela l’11/12/2007

Click!

Tempi

  • Preparazione: 30 min.
  • Cottura: 10 min.
  • Livello di difficoltà: facile
  • N. persone: 4
  • Autore: MammaRosy

Ingredienti

  • 200 gr di pangrattato
  • 200 gr di parmigiano
  • 3 uova intere
  • una grattugiata di noce moscata
  • sale