Cozze (tarantine) Gratinate

Il termine cozze può essere nuovo per alcune delle persone. Quindi, come primo passo per iniziare questa ricetta, si consiglia di dettagliare il termine cozze. Le cozze sono i molluschi bivalvi. Provengono sia dall’acqua dolce che dagli habitat dell’acqua di mare. Queste cozze sono di forma più comune rotonda o ovale. Sono più comuni che si trovano nelle coste esposte e nei rari casi; si trova anche nelle creste marine interne. Le cozze marine sono a forma di cuneo, cioè asimmetriche. La copertura esterna di questa cozza è di solito di colore blu scuro o nero; con un colore argenteo all’interno. Si possono ottenere maggiori informazioni sulla caccia o sulle tecniche di raccolta di queste cozze qui. Le cozze d’acqua dolce si trovano in tutte le fonti di acqua dolce come lago, bacini, canali, stagni e simili.

Lavare accuratamente le cozze, levare il bisso e farle aprire in pentola con pochissima acqua a fuoco vivace coperte.
Appena aperte toglierle dal fuoco eliminare mezzo guscio vuoto e conservare l’altra meta’ con il frutto.
Nel frattempo grattuggiare il parmigiano e il pecorino, tritare il prezzemolo e l’aglio, grattuggiare la mollica di pane macinare il pepe nero, mischiare il tutto con il frullatore aggiungendo un pizzico di sale.
Riempire le cozze con il trito facendo attenzione a non pressare il composto affinche’ rimangano friabili nella cottura, disporle su una teglia da forno, irrorarle con un filino superficiale di olio q.b. E farle riposare.
Dieci minuti prima di servire accendere il grill porre la teglia al piano piu’ alto del forno e infornare. Osservare le cozze e toglierle dal forno appena dorate. Tempo di cottura previsto compreso tra 5 e 10 minuti. Servire subito caldissime con spicchi di limone al lato del piatto di portata.

Click!

Tempi

  • Preparazione: 80 min.
  • Cottura: 200 min.
  • Livello di difficoltà: media
  • N. persone: 4
  • Autore: RDADMIN

Ingredienti

  • 1,5 kg. di cozze tarantine freschissime
  • 80 gr. di parmigiano reggiano
  • 40 gr. di pecorino romano
  • 250 gr. di mollica di pane casereccio raffermo
  • mezzo spicchio di aglio
  • 2 limoni di Sorrento
  • prezzemolo q.b.
  • olio extra vergine di oliva
  • pepe nero e sale